Il Modello 730 è un modulo fiscale dedicato ai lavoratori dipendenti e pensionati da compilare per la dichiarazione dei redditi, e può essere utilizzato per dichiarare le seguenti tipologie di reddito:

 

  • redditi di lavoro dipendente;
  • redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente;
  • redditi dei terreni e dei fabbricati;
  • redditi di capitale;
  • redditi di lavoro autonomo per i quali non è richiesta la Partita Iva;
  • altri redditi e redditi assoggettabili a tassazione separata.

 

Anche quest’anno sul sito dell’Agenzia delle Entrate su può trovare il cosiddetto modello 730 precompilato. Esso contiene dati dei quali il fisco è già in possesso e dal 2018 anche le spese sanitarie già note. I contribuenti possono integrare il modello indicando le spese da portare in detrazione, tra le quali troviamo anche l’affitto.

 

L’importo da detrarre è soggetto a possibili variazioni.

 

Inquilini a basso reddito:

Reddito inferiore a 15.493,71 € -> detrazione Irpef di 300 €

Reddito superiore a 15.493,71 € ma inferiore a 30.987,41 € -> detrazione Irpef di 150 €

 

Lavoratore dipendente che trasferisce la sua residenza per motivi di lavoro:

Reddito inferiore a 15.493,71 € -> detrazione Irpef di 991,60 €

Reddito superiore a 15.493,71 € ma inferiore a 30.987,41 € -> detrazione Irpef di 495,80 €

 

Giovani tra 20 e 30 anni

Reddito complessivo fino a 14.493,70 € -> detrazione Irpef di 961,60 €

 

Per chi ha sottoscritto un contratto a canone convenzionato:

Reddito inferiore a 15.493,71 € -> detrazione Irpef di 495,80 €

Reddito superiore a 15.493,71 € ma inferiore a 30.987,41 € -> detrazione Irpef di 247,90 €

Detrazione affitto studenti fuori sede con un tetto di spesa massima di 2633 euro l’anno.

 

Per chi abita in alloggi sociali (per il periodo d’imposta dal 2014 – 2017)

Reddito inferiore a 15.493,71 € -> detrazione Irpef di 900 €

Reddito superiore a 15.493,71 € ma inferiore a 30.987,41 € -> detrazione Irpef di 450 €

 

Le spese da portare in detrazione potranno essere indicate nel rigo E71 – E72, dove si possono inserire anche i dati della locazione, degli inquilini e la tipologia del contratto. Quest’anno il modello 730 integrato si potrà consegnare entro il 7 luglio nel caso di presentazione al sostituto d’imposta, o entro il 23 luglio nel caso di presentazione diretta all’Agenzia delle Entrate o al Caf.